I 4 criteri ai quali deve rispondere una Casa Antisismica

Tutto ha inizio da un leggero tintinnio.

Senti lo scricchiolio degli armadi e hai la sensazione che tuo figlio sia venuto a muovere il letto, ma non è lui.


Il dondolio aumenta, perdi la percezione del tempo ed i secondi diventano infiniti, proprio come quel tremore.

Un vuoto ti sale nelle stomaco e il primo pensiero lucido lo rivolgi alla alla tua Famiglia:  “Dove sono? Come stanno?

Per fortuna il più delle volte tutto finisce in questi pochi e interminabili secondi, ma ,seppur all’alba del terzo millennio, nessuno sa ancora dirti quando ci sarà il prossimo evento; potrebbe verificarsi dopo pochi minuti, ore, anni, decenni.
Non c’è nessuna certezza.

A quel punto la domanda che ti frulla in testa è :
“Come reagirà la mia casa ad un sisma di grave entità?”

Sai bene che il nostro territorio è soggetto ad eventi sismici, ma quello che dovresti sapere è che la sua “classificazione sismica” viene definita in base all’entità ed al numero dei terremoti che ci sono stati nel passato.

Sì, hai capito bene!

Non esistono studi predittivi, ma solo calcoli basati sulla probabilità che quanto avvenuto in passato possa ripetersi ancora!

É proprio questa incertezza verso il futuro che angoscia milioni di persone.

L’unica soluzione?

La prevenzione !

Purtroppo ragioniamo su queste cose solo quando ne veniamo colpiti.

Ti faccio un  esempio:

Due anni fa ricorderai la forte grandinata che ha distrutto centinaia di parabrezza e riempito altrettante carrozzerie.

Nei giorni successivi davanti alle agenzie assicurative c’era la fila… tutti volevano  assicurarsi contro la grandine!

Sono bastati però pochi mesi per farci dimenticare dell’ accaduto e dei danni che abbiamo dovuto ripagare.

Il terremoto è sicuramente molto più grave di una grandinata, ma dopo l’ultimo sisma tu cosa hai fatto?

Ti sei chiesto :
1)  fino a che punto resisterebbe la mia casa?
2) quali danni eventualmente riporterebbe?
3) quanto mi costerà renderla nuovamente agibile?
4)  quanto tempo ci vorrà prima che ritorni come prima?


…e soprattutto, se ciò dovesse accadere e la tua casa non fosse agibile, dove andresti?

Vedi.

 Non voglio crearti ansie inutili, ma queste 4 domande sono le stesse che, dopo decenni di inutili chiacchiere, il nostro Stato ha finalmente affrontato con rigore;
4 domande che corrispondono esattamente a quelli che sono
i 4 requisiti ai quali una casa antisismica oggi deve rispondere.

Se ci fosse un grave terremoto,  la tua casa :

1) Deve garantire a te e ai tuoi familiari l’Incolumità

2) Non deve riportare gravi danni

3) Se ha riportato danni , deve poter essere agibile in BREVE TEMPO

4) Per essere agibile in poco tempo , non deve pesare fortemente sulle cassa della famiglia. I costi per renderla nuovamente agibile non devono essere elevati.

A questo punto quello che devi fare è :

1) Prenderti 5 minuti del tuo tempo,

2) analizzare la tua situazione ,

3)Chiederti: “É così che reagirebbe la mia casa?”

Se così non fosse,

Quanto ti conviene ancora rischiare?

È proprio pensando a chi non ama correre certi rischi e che mette la sicurezza sua e della sua famiglia al primo posto, che ho pensato di costruire una vera casa antisismica; una casa classificata al massimo livello di sicurezza per il territorio nel quale viviamo:

 una casa A+


Vuoi scoprire tutte le sue caratteristiche?

Allora vai su :
Link  https://mazzinigreenliving.paglionesrl.it/

PS.
Ancora per poco tempo avrai la possibilità di approfittare di un Bonus importantissimo; un super bonus di ben 96.000 € per te.

Scopri tutti i dettagli qui:
https://mazzinigreenliving.paglionesrl.it/

Ti aspetto


Altri articoli

Altri
articoli